E SE IL PORTONE DIVENTASSE SMART? - Domo Blog - DOMO DESIGN

E SE IL PORTONE DIVENTASSE SMART? - Domo Blog - DOMO DESIGN

Vai ai contenuti

Menu principale:

E SE IL PORTONE DIVENTASSE SMART?

DOMO DESIGN
Pubblicato da in DOMOTICA ·
Tags: serratureintelligentismartlockserraturesmartb&bsmart

Quante volte ti è capitato di aver dimenticato le chiavi di casa e non potere entrare?
Quante volte sei al lavoro e non puoi aprire al tecnico per le riparazioni di casa?
Tante!
 
Oggi, con un click dal tuo smartphone o semplicemente tenendolo in borsa in prossimità di casa tua il portone si apre da solo!
Sia che tu abbia un portone con apertura elettrica, sia che tu ce l'abbia manuale, ad un anta o due, in legno, in alluminio o PVC, oggi, è possibile avere un portone intelligente.

Grazie all’Internet degli oggetti, dispositivi come Xiaomi Sherlock, Somfy, Entr e Nuki permettono di gestire l'apertura degli ingressi mediante l'uso di smartphone, braccialetti, smartwatch, chiavette, tastierino e impronte digitali oltre che al controllo accessi da remoto.

 
\
 

Analizzando nel dettaglio le situazioni in cui è utile l’utilizzo di questi dispositivi ci si accorge che molte funzioni ci possono semplificare la vita.

Se sei un privato e:
  • Dimentichi spesso o non vuoi più portarti le chiavi di casa.
  • Hai molti amici e parenti che entrano ed escono da casa tua
  • Hai un parente anziano nella cui casa entrano addetti alla pulizia, infermieri e tecnici vari per la manutenzione domestica.
  • Vuoi sapere chi entra ed esce dal tuo appartamento
  • Hai portoni in legno alti in cui è consigliato la chiusura completa della serratura per tenere l’anta sempre stabilizzata.
  • Vuoi sentirti sempre al sicuro e sapere con certezza che hai dato tutte le mandate
 
Se hai una attività in cui lavorano diversi dipendenti e:
  • Vuoi sapere chi entra.
  • Vuoi dormire sonni tranquilli sapendo che l’ufficio è chiuso regolarmente.
  • Hai necessità di interventi di manutenzione per i quali puoi garantire l’accesso anche da remoto.
 
Se hai un b&b o una casa vacanze e:
  • Vuoi inviare l’accesso al tuo appartamento da remoto fornendo un servizio migliore, tecnologico e alternativo.
  • Vuoi verificare tutti gli accessi per monitorare meglio dati relativi ai consumi energetici.
  • Vuoi analizzare gli accessi per offrire nuovi servizi ai tuoi ospiti.
  • Hai necessità di interventi di manutenzione per i quali puoi garantire l’accesso anche da remoto.
  • Desideri gestire la pulizia nei momenti di assenza dei tuoi ospiti.
  • Vuoi essere sicuro che una volta fatto il check out la chiave sia disabilitata.
 
 

 
Volendo escludere sin da subito la smart lock Xiaomi Sherlock, in quanto prodotto di importazione cinese che a fronte di un prezzo risibile non ci dà garanzie di sicurezza, affidabilità e servizi postvendita, vediamo ora nel dettaglio le caratteristiche delle tre principali serrature smart.
 
Specifichiamo che tutte tre non necessitano di alcuna infrastruttura di rete all'interno dell'abitazione, si possono installare su quasi tutti i portoncini di ingresso e hanno un app che facilita la gestione della smart lock.
E' utile ricordare che il 95% dei portoncini marchiati DOMO DESIGN sono già compatibili e che dal 2019 lo saranno tutti e avranno come optional la smart lock ad un prezzo vantaggioso.
 
In particolare Somfy e Nuki hanno anche l’accesso da remoto mediante l’uso rispettivamente dell’internet Gateway e Nuki Bridge.


     


Questi piccoli accessori si collegano ad una qualsiasi presa di corrente nel raggio di circa 5 metri dalla serratura smart per collegare le smart lock al wi-fi di casa tramite Bluetooth, offrendo la possibilità di controllare la serratura da remoto. In questo modo è possibile garantire l’accesso anche a chi non è provvisto dell’app Somfy e Nuki sul proprio smartphone, e a cui di conseguenza non abbiamo dato una autorizzazione virtuale d’accesso.
 
Nel caso di B&B e case Vacanze, il proprietario potrà garantire il primo accesso agli ospiti e lasciare all’interno dell’appartamento chiavette bluetooth come i badges o i braccialetti nel caso Somfy o le Nuki Fob nel caso Nuki. Prodotti ideali per gli ospiti, ma anche una pratica soluzione per i proprietari di casa e i familiari, poiché garantiscono lo sblocco della serratura anche in assenza dello smartphone.
 
 
    


Inoltre, in caso di perdita o furto, queste si possono disattivare, rendendole di fatto inutili, con l’ulteriore vantaggio che non è possibile farne una copia.
 
Non bisogna poi dimenticare che è sempre possibile utilizzare la chiave tradizionale dall’esterno, ovviamente solo se il vostro cilindro lo permette, anche quando nel lato interno della porta ve n'è un’altra inserita.
 
Nuki raccomanda di utilizzare solo questi cilindri di sicurezza poiché, in caso di batteria scarica della serratura smart, sarebbe altrimenti impossibile aprire la porta dall’esterno.

L’ecosistema Nuki + Bridge è anche compatibile con IFTTT, offrendo quindi la possibilità di creare una sequenza di eventi con vari prodotti per smart home, come ad esempio far accendere la lampada dell’ingresso ad ogni sblocco della serratura. Oltre a questo è possibile controllare Nuki con la voce, grazie agli ecosistemi Amazon Alexa e Google Assistant, compatibili con il prodotto.
 

Come per i principali competitor, anche ENTR di Yale è compatibile con i cilindri europei, ma poiché il brand si occupa anche della produzione di chiavi, cilindri, serrature, è possibile acquistare Yale ENTR già provvista di un cilindro adatto alla vostra porta.
Il principio di funzionamento non è diverso da quanto visto in precedenza, ma qui troviamo anche una pulsantiera da usare in fase di configurazione. Le modalità di sblocco della porta sono le medesime: tramite app (per smartphone), telecomando (qui incluso in diversi kit) e dall’interno anche manualmente. All’esterno è sempre possibile utilizzare la chiave tradizionale – i cilindri forniti da Yale sono tutti compatibili per funzionare con due chiavi inserite. La parte più interessante, e che differenzia Yale ENTR dalle Smart Lock viste sopra, è la possibilità di aggiungere all’esterno diversi accessori extra, collegati alla serratura smart tramite Bluetooth.
 
Yale garantisce l’accesso tramite un tastierino per codice PIN e tramite un lettore biometrico per l’accesso tramite impronta digitale.
 
 

Per quanto riguarda il funzionamento della serratura, anche qui troviamo la funzione di chiusura automatica, così come la possibilità di autorizzare diverse persone all’accesso. Tuttavia, la mancanza di un bridge Wi-Fi rende impossibile qualunque controllo a distanza, così come impostazioni che concedano o revochino autorizzazioni fatte da remoto. In questo caso tutto deve essere svolto in prossimità della serratura smart, tramite Bluetooth.

Volendo trovare un vincitore tra le tre smart lock, probabilmente non è possibile fare una vera e propria classifica ma si può affermare che, attualmente, sia Somfy che Nuki ( che non sono produttori di cilindri e serrature) hanno uno sguardo maggiormente orientato al futuro e alla semplicità d’uso, mentre Entr di Yale, essendo un produttore di serrature e cilindri, è più orientata all’efficienza e alla completezza di soluzioni di accesso.

Nel prossimo articolo tratteremo di un importante confronto tra le diverse smart lock dal punto di vista economico. E' chiaro che per fare un confronto è necessario sviluppare ed integrare le diverse soluzioni proposte dalle aziende per una migliore funzionalità dei sistemi intelligenti ai bisogni dell'utente.





Nessun commento



CONTATTACI               

  
      
     LAVORA CON NOI
  
      
      
CHI SIAMO            

  
      
Torna ai contenuti | Torna al menu